banner

30.05.2019 Articolo a cura di DB

168 Chinese Township

La grande Cina e il suo nuovo tempio gastronomico in viale Jenner

Il 168 in cinese è uno dei numeri portafortuna per eccellenza, nonché simbolo di buon auspicio in campo economico. Nella sua versione estesa, per esempio, è l'indirizzo web di un colosso come Alibaba: 1688. Anche per questo è stato scelto come nome per il nuovo tempio della ristorazione cinese di viale Jenner.
 
La maestosità del gigante asiatico è l’elemento chiave ad iniziare dall’ingresso, una riproduzione di una pagoda che con il buio si illumina creando un suggestivo effetto scenografico. Si accede poi all'immenso salone principale, caratterizzato da un patchwork di stili e diviso in diverse aree. Si spazia così dai privè, con tavoli imperiali (in foto), alle nicchie laterali, con divani in pelle e raffigurazioni di maschere originali, fino alle zone centrali rialzate: una dallo stile più informale e ricca di tavolini, l'altra all'insegna di un design minimal e contemporaneo.
 
Per eventi e cerimonie, invece, si alternano sale private da 10 fino a 200 persone. La cucina è quella tradizionale cinese con una particolare attenzione alle ricette del sud-est e della regione del Canton e l'influenza della vicina Hong Kong. Il menù sorprende per la sua vastità, circa cinquecento piatti consultabili dal tablet utilizzato anche per gli ordini, e si divide in ben otto sezioni principali: dim sum, antipasti freddi, zuppe, arrosti, riso, pasta, "pentole" e speciali-tà dello chef. Tra le proposte più richieste panini e ravioli ripieni, gnocchi saltati con frutti di mare e anatra arrosto, accanto a piatti di portata da condividere tra i commensali come le “pentole”, a base per esempio di calamari con salsa piccante oppure inte-riora di maiale, per una versione piccante e speziata simile alla trippa alla milanese. 
 
Un'intera sala è dedicata al tipico hot-pot o fonduta cinese, con il grande tegame di brodo (classico, piccante, ai funghi o a base di pesce) in mezzo al tavolo che viene riscaldato e in cui si possono intingere e cuocere a piacere le pietanze, un po' come succede con la Fondue Borguignonne. La scelta spazia fra carni come controfiletto australiano, entranha argentina (diaframma di manzo) e Patanegra, crostacei e pesce, pasta fresca e verdure, con predilezione per prodotti asiatici come radici di loto, coriandolo, pak-choi, zucca bianca, funghi shiitake e funghi shimeji. In abbinamento si può scegliere tra una selezione di oltre trenta salse, molte delle quali fatte in casa, preparate con ingredienti da tutto il mondo e con diverse gradazioni di piccantezza, fino al culmine delle varianti a base di olio e peperoncino fresco ma-cinato. Ad innaffiare il tutto una carta vini ampia e completa.



News Correlate

168 Chinese Township e i sapori d'autunno NEWS

16.10.2019 - 168 Chinese Township | Articolo a cura di DA

168 Chinese Township e i sapori d'autunno

Oltre cinquecento piatti tradizionali nel moderno locale di viale Jenner

L’atmosfera di 168 Chinese Township riflette la grandeur delle moderne insegne di Pechino e di Shanghai. Il ristorante aperto da pochi mesi in viale Jenner, infatti, vanta spazi maestosi, arredi che...

La Cina a portata di tablet NEWS

02.10.2019 - 168 Chinese Township | Articolo a cura di FR

La Cina a portata di tablet

168 Chinese Township e il suo menù da 500 piatti

La Cina a portata di tablet. Non è il titolo di un articolo sulle tendenze hi-tech, bensì un sintetico compendio della proposta culinaria di 168 Chinese Township. In questo nuovo ristorante, caratte...

La cucina di 168 Chinese Township NEWS

03.07.2019 - 168 Chinese Township | Articolo a cura di DC

La cucina di 168 Chinese Township

Un menù con otto sezioni e circa 500 piatti

Un tablet per ordinare, otto sezioni principali e un totale di circa cinquecento piatti: 168 Chinese Township è in grado di offrire una panoramica completa sulla cucina tradizionale cinese, con parti...

168 Chinese Township. NEWS

02.07.2019 - 168 Chinese Township | Articolo a cura di TG

168 Chinese Township.

L'immensità della Cina tra privè, tavoli imperiali e sontuosità

Il maestoso ingresso, che ricorda le classiche pagode e con il buio si illumina creando effetti scenografici, fa da preludio alla vastità degli spazi interni. Appena entrati un salone immenso, con le...

168 Township: il tempio della cucina cinese NEWS

22.05.2019 - 168 Chinese Township | Articolo a cura di FV

168 Township: il tempio della cucina cinese

Ricette tradizionali e hot pot in un ambiente dal look contemporaneo

Il 168, in cinese, è uno dei numeri portafortuna per eccellenza: anche per questo è stato scelto come nome dal moderno ristorante di viale Jenner, aperto da inizio aprile. Dal maestoso ingresso alle...

TAMTAMMILANO®. All rights reserved. Made with love by fleka.

Login