banner

26.09.2017 Articolo a cura di V.B

In Foro Buonaparte apre Cinquantadue

Nuova frontiera giapponese

La curiosità era tanta.

Da mesi si parlava di questa apertura frutto dell’amicizia tra due maestri del sushi: Sixia, ex sushi man di Finger’s, e Xiaobo, sushi man e titolare del ristorante Nishiki di corso Lodi. Che si tratti di una rivoluzione o di un’evoluzione della cucina giapponese fusion è lasciato al giudizio personale. Di sicuro, assaggiando le varie proposte, anche calde, si può apprezzare lo sforzo verso un’eccellenza diversa dai canoni già visti e rivisti. Ne è un esempio la rivisitazione dei roll, dei classici giò, detti anche bigné di sushi, o del pesce scottato in olio di oliva.

Anche il sashimi è diverso, frutto di una qualità eccelsa e del taglio, più grosso e realizzato con una particolare tecnica di scuola giapponese. Le capesante vengono invece scottate  alla piastra con besciamella e kataifi mentre i gamberetti vengono rielaborati in crema di patate e tartufo. Questo tipo di proposta ben si addice alla zona. Per impreziosirla i due amici non hanno badato a spese.

Cucina a vista fronte strada, arredi ricercati, a cominciare dalle lampade di design, comode poltrone e divanetti in perfetta combinazione con la location. In generale un’allure da ristorante importante, con quel giusto mix di moda e sofisticazione necessario ad una platea esigente come quella meneghina. «Il desiderio è quello di stupire con un’esperienza di gusto unica. Abbiamo messo in campo il nostro estro, anni di lavoro e sperimentazione e ci siamo confrontati ricetta per ricetta, ingrediente per ingrediente.

Ogni boccone vuole essere una piccola emozione del palato e per farlo nulla è stato lasciato al caso: dalle materie prime agli accostamenti, anche singolari, all’impiattamento dove colori, consistente e disposizione degli elementi giocano un ruolo attivo nel puzzle del gusto». Interessante infine la carta vini.

Prezzo medio 40€ vini esclusi. 

 

TAMTAMMILANO®. All rights reserved. Made with love by fleka.

Login