banner

01.10.2019 Articolo a cura di FM

L'autentica Sicilia secondo lo chef Vincenzo Favaloro

Al Delfino: da Sferracavallo a Milano la cena di pesce da undici portate

La storia de Il Delfino parte da Sferracavallo, borgata marinara di Palermo conosciuta per le processioni dedicate ai Santi Medici, Cosma e Damiano. È lì che nel 1970 Antonio Pedone aprì un ristorante tra i primi in Italia ad introdurre il concetto di "menù degustazione", con il "fai tu" rivolto dai commensali allo chef che incarnava uno stretto rapporto di fiducia.

Nel concreto, un percorso che cambiava giornalmente in base alla disponibilità del pescato per garantire la freschezza. Ad ottobre 2018 il ristorante ha aperto anche a Milano in viale Pasubio, una traversa di corso Como. Alla guida del progetto Nino Billesi, fidato allievo di Pedone, mentre a capitanare la brigata di cucina lo chef Vincenzo Favaloro, noto al grande pubblico per gli anni trascorsi in tv a "La prova del cuoco".

La proposta segue l'originale: un menù fisso da undici portate con cui scoprire prodotti e tradizioni della Sicilia. Si comincia con sette antipasti da condividere in maniera conviviale, con cavalli di battaglia come tartare, fritti e caponata di mare a base di lampuga, pesce azzurro simile alla ricciola che a Palermo, da qui il nome del piatto, è conosciuto come "capone".

Si passa poi ai due primi, tra cui l'immancabile pasta con le sarde e ai secondi, dove a regnare è il pescato del giorno (alla griglia, al vapore o al forno) esaltato da ingredienti come mandorle, agrumi e finocchietto selvatico. Piacevole sorpresa, infine, è il conto: 35€ bevande escluse.



TAMTAMMILANO®. All rights reserved. Made with love by fleka.

Login