banner

Ricette italiane in un ambiente retrò che ricorda gli uffici postali anni 030

Inaugurato a dicembre a pochi metri dalla Basilica di Sant’Ambrogio, Posta è la nuova proposta ristorativa del gruppo che ha aperto tre anni fa l’home restaurant A Casa Eatery, insegna che propone cucina del Sud Italia in via Conca del Naviglio.

Come A Casa Eatery, anche Posta omaggia le suggestioni retrò, dove emozioni e prodotti sono tangibili. L’idea è di andare controcorrente, e concentrarsi, in un’epoca in cui tutto è digitalizzato, su quelle piccole cose che creano un rapporto emozionale con i luoghi. La Posta, come concetto, era l’esercizio commerciale che meglio sposava la visione di Giacomo Pastore e del suo team, che l’hanno scelta per dare il nome a questa nuova realtà per il suo intimo romanticismo.

Gli uffici postali che il locale rievoca sono quelli tipici degli anni ’30 e il pensiero cardine è quello di proporre un luogo di ritrovo che si ispira al francobollo, la più piccola parte del complesso sistema postale, ma anche quella con la più alta carica artistica e la più fine manualità applicata alla realizzazione di disegni dettagliati. Concezioni che si ritrovano in ogni particolare del ristorante, dalla boiserie triangolare, fino alla carta da parati e agli elementi vintage come macchine da scrivere e bilance. I toni caldi del verde scuro e l’ampio utilizzo del legno e del ferro contribuiscono a creare un ambiente al contempo razionale e accogliente.

Il senso di cucina espressa esprime alla perfezione un’altra missione del locale, ovvero offrire un servizio che sia pensato appositamente per il cliente, con pietanze preparate al momento dalla brigata. Da Posta tutto è fresco e home made, compresi i prodotti da forno come brioches, pizze, focacce e panini, per i quali viene rigorosamente utilizzato il lievito madre, e che fanno mostra di sé sul bancone all’ingresso. La proposta punta a valorizzare la cucina italiana attraverso gli ingredienti di stagione, con il menù che cambia ogni tre mesi, insieme alla carta vini. Tra i piatti da provare sono gli antipasti come il cestino di patate con polpettine miste e salsine dello chef, il flan con grana e funghi, le capesante gratinate al pane aromatico, la crema di carote con speck croccante. Tra i primi lo spaghettone al pomodorino giallo e fonduta di taleggio, il risotto all’ossobuco di mare a base di zafferano e rana pescatrice, gli gnocchi zola, pere e noci e, tra i secondi piatti, le costolette di agnello con millefoglie di parmigiana di melanzane, il polpo alla griglia con patate al forno o le insalatone.

Molti sono i prodotti disponibili anche per la colazione, per l’ora della merenda, per l’aperitivo e l’after dinner, con cocktail particolari e dagli abbinamenti squisitamente retrò.

Il concetto di trasparenza viene espresso, oltre che con l’esposizione dei prodotti, anche tramite la cucina a vista, che si affaccia su via Lesmi e internamente al locale attraverso le due caratteristiche finestre postali. Molti sono i rimandi alle Poste, e, come una volta i messaggi erano scritti a mano e consegnati fisicamente, adesso il menù del pranzo è proposto ogni giorno diverso e sotto forma di telegramma. Nel cuore del ristorante si trova anche una sala separata, più intima e raccolta, che presenta delle diversità dal punto di vista dell’arredamento, con una preziosa carta da parati sui toni del borgogna che conferisce un’atmosfera più rigorosa e solenne: è la sala che si ispira all’ufficio del Direttore della Posta, ed è ideale per cene e ritrovi più importanti. Al piano interrato invece, un altro spazio “segreto” evoca il caveau, ed è destinato ad ospitare il vero tesoro di Posta: i suoi ospiti più affezionati ed importanti.

Il fil rouge si ritrova nella somiglianza tra i servizi offerti dal classico ufficio postale e quelli di Posta. Quando un cliente entra in un ufficio infatti non si sa di quale servizio avrà bisogno, ma si sa che ogni sua richiesta verrà soddisfatta. E così anche da Posta, dove non si sa se il cliente desidera consumare la colazione, fermarsi per pranzo o per un drink, ma si è sempre sicuri che ogni suo desiderio verrà esaudito. Dal buongiorno fino alla buonanotte.

 

Aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 24. Via Carroccio 3, Tel.  02 8940 6737

News correlate

Posta: atmosfere vintage e cucina italiana in S.Ambrogio NEWS

08.02.2017 - Posta - Cucina Espressa | Articolo a cura di Alessia Manoli

Posta: atmosfere vintage e cucina italiana in S.Ambrogio

Dalla colazione all'after dinner le proposte della nuova insegna

Aperto a dicembre a pochi metri da via De Amicis e dalla Basilica di Sant'Ambrogio, Posta è la nuova proposta ristorativa del gruppo che ha aperto tre anni fa l'home restaurant A Casa Eatery, insegna...

Posta: dalla colazione all'after dinner in zona Sant'Ambrogio NEWS

07.02.2017 - Posta - Cucina Espressa | Articolo a cura di Alessia Manoli

Posta: dalla colazione all'after dinner in zona Sant'Ambrogio

Nuova apertra dal gusto retrò

Inaugurato a pochi metri dalla Basilica di Sant'Ambrogio, Posta è la nuova proposta ristoerativa del gruppo che ha aperto tre anni fa l'home restaurant A Casa Eatery. Si ispira ai concetti di un uffi...

L’ufficio postale che diventa ristorante: Posta - Cucina Espressa NEWS

28.04.2017 - Posta - Cucina Espressa | Articolo a cura di Alessia Manoli

L’ufficio postale che diventa ristorante: Posta - Cucina Espressa

In zona Sant'Ambrogio un locale che è al contempo bar, ristorante e lounge

In zona Sant’Ambrogio si può pranzare o cenare in un locale che ricorda un ufficio postale anni ’30. Vecchie radio, macchine da scrivere, complementi vintage, la sala del Direttore, il menù scri...

Postino: il cocktail più amato dai clienti di Posta NEWS

24.03.2017 - Posta - Cucina Espressa | Articolo a cura di Alessia Manoli

Postino: il cocktail più amato dai clienti di Posta

In zona Sant'Ambrogio un locale con proposte dalla colazione all'after dinner

Aperto da pochi mesi, Posta - Cucina Espressa, è il nuovo locale aperto dal gruppo di Giacomo Pastore, già titolare del ristorante A Casa Eatery. Qui si apre ogni giorno all 7.30 e l'appuntamento è...

La Posta si trasforma in un ristorante gourmet NEWS

28.03.2017 - Posta - Cucina Espressa | Articolo a cura di Alessia Manoli

La Posta si trasforma in un ristorante gourmet

Apre il locale ispirato agli uffici postali anni Trenta

«Da Posta il tempo pare essersi fermato» così esordisce il titolare e ideatore Giacomo Pastore, proprietario anche del ristorante A Casa Eatery, descrivendo la sua ultima apertura, un bistrot anni ...

L’ufficio postale gourmet diventa ristorante: Posta NEWS

17.02.2017 - Posta - Cucina Espressa | Articolo a cura di Alessia Manoli

L’ufficio postale gourmet diventa ristorante: Posta

Nasce il ristorante Posta: l’amore per il made in Italy dal gusto vintage

Ha da poco inaugurato una particolare insegna in una piccola traversa di via De Amicis, a pochi metri dalla Basilica di Sant’Ambrogio. Si chiama Posta ed è la nuova proposta ristorativa del gruppo ...

banner
CALENDARIO
Non ci sono eventi per18.08.2017
0/0
view all

TAMTAMMILANO®. All rights reserved. Made with love by fleka.

Login